martedì 16 marzo 2010

Da grande vorrei fare... anzi no, lo faccio adesso!

Da buon torinese, leggo giornalmente il quotidiano La Stampa; da buon tifoso granata ho una predisposizione alla lettura del Buongiorno di Massimo Gramellini, che spero qualcuno di voi riesca a seguire nelle puntate del sabato di Che tempo che fa, condotto da Fabio Fazio su Raitre.

In quell'occasione, Gramellini riepiloga le notizie della settimana, il più delle volte rileggendo parte dei suoi articoli pubblicati in prima pagina (dal martedì al venerdì).
Per ogni notizia una vena ironica per affondare il colpo sul lettore.

Questa mattina il pezzo l'ho trovato terrificante, non per il modo in cui è stato scritto (anzi), ma per il contenuto!
Siamo pronti allo sdegno per un sacco di cose che ci accadono intorno e non ci rendiamo conto di quanto dovremmo indignarci perché non riusciamo a muovere un dito affinché tutto ciò possa cambiare.

Vi rimando alla lettura del pezzo di Gramellini, che sentitamente ringrazio ogni mattina per farmi ridere, ma soprattutto meditare sulla sociatà in cui vivo; non riesco, però, a togliermi di mente questa frase:

la morte del futuro ha cancellato nei ragazzi l’idea di crescita


ancora una volta sono rimasto a bocca aperta, ma verso sera, quando la notizia è stata digerita, ecco che trovo il coraggio di scrivere.

A voi per ulteriori commenti.

Love and peace
strillo

link: http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplRubriche/editoriali/hrubrica.asp?ID_blog=41

2 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. Ho il permesso di inserire il commento di un fratello della costa (ti piace l'appellativo, Fraven?); grazie mille e, spero, al prossimo
    strillo

    "Ti lascio un commento qui perchè non riesco ad inserirlo nel tuo blog

    la frase che riporti nell'ultimo intervento è purtropp vera,
    ne so qualcosa io che sono alle prese con un figlio ventenne che vede tutto nero intorno e al momento non vede prospettive di uscita.

    Grazie Strillo... soprattutto di tifare granata.
    Fraven"

    RispondiElimina

scrivi di seguito il tuo commento, anche come anonimo se preferisci