lunedì 26 aprile 2010

Tadààààà: l'ultimo numero di Zeto è on-line!

Quindi, cari amici, anche la mia terza storia può essere letta!

Ora preparatevi a una sequenza di post promessi e inerenti la storia della mia storia… nel senso che vi spiego cosa c'è dietro a NELLO SPECCHIO, sceneggiato da Fabio Bogliotti (il sottoscritto) e disegnato da Gianluca Serratore.

Comincerei dall'incipit, anzi dal caso che ha maturato la stesura di questo racconto.

Un giorno, terminata una commissione, mi reco in un bar di cui avevo un resto (nel senso che consumando il ticket restaurant avanzavo ancora qualche euro - è una consuetudine di ogni ristoratore che accetta i buoni pasto); avendo fatto colazione a casa, non avevo alcun tipo di necessità, per cui consumo il resto acquistando tre brioches per poi mangiarle la mattina dopo a colazione.

Uscito, giro l'angolo e mi trovo davanti un ragazzo che suona la fisarmonica (e molto bene!) seduto a terra; metto un euro nel suo cappello e gli lascio una brioches.
Fatti altri 50 metri, non di più, incontro un secondo suonatore di fisarmonica; non ho più monete e decido di lasciargli le altre due brioches.

La persona al mio fianco - dato che ricorrerà sovente ho deciso di chiamarla Mrs H. prendendo spunto dal mio amico Guglielmo Maria - mi insinua il tarlo di una storia da scrivere in merito a questi incontri casuali.
Annuisco e continuo la giornata.

Approdato in ufficio un'ora dopo, mi sfugge la presenza, tra i giornali in nostra dotazione, dell'inserto VENTIQUATTRO, de Il Sole 24 Ore.
Prima di uscire leggo, come sempre, il sommario e mi lascio attirare da RACCONTI - Dentro o fuori, di Raul Montanari; prendo l'inserto per leggerlo con più calma a casa.
I racconti sono uno spaccato di vita di due ragazzi della stessa età: il primo è un ragazzo di colore, padre laureato e trasferito in Italia per motivi di lavoro; il secondo un lavavetri di origini slave che la mamma ha deciso di chiamare Silvio nella convinzione che sia un nome portafortuna in Italia (ogni riferimento a persone è puramente VOLUTO).
[se vi interessa recuperare i racconti, si tratta dell'inserto n° 11 del 30 ottobre 2009]

Bene, a questo punto sono pronto - e carico - per scrivere la mia storia: la vita di due ragazzi tra i 18 e i 20 anni con risvolti decisamente diversi, ma che in qualche modo sono speculari.
Speculari, specchio… ecco il titolo: SPECCHIO!

E proprio come uno specchio mi appresto a buttar già la sceneggiatura, procedendo - come di consueto, grazie all'ausilio di power point - nella distribuzione delle vignette in modo che sembrino, le pagine pari con quelle dispari, messe allo specchio, e in un'occasione anche ruotate di 180°, come stessimo inquadrando con una macchina fotografica.

Ho brevemente spiegato quali passi ho fatto - anche casuali - prima di arrivare alla nascita di questa storia; ma il percorso, purtroppo per voi, è stato ben più lungo.
La suddivisione delle vignette nelle singole tavole mi è venuta di getto, quasi ci fosse la mano di qualcuno a guidarmi; i dialoghi sono stati un pochino più difficili e l'amico Gianluca Serratore - nonché autore dei fantastici disegni - è stato il valido aiuto che tutti desiderano in queste occasioni; voglio aggiungere che è al momento la storia più riuscita di quelle da me scritte perché frutto del caso (come si addice alle cose belle) e di una sana collaborazione tra sceneggiatore e disegnatore, auspicabile in ogni storia che si desidera plasmare.

Bene, ritengo di dover chiudere questo primo intervento inerente la storia NELLO SPECCHIO presente nel numero 9 di Zeto; a voi tutti una buona lettura e fatemi sapere cosa ne pensate.

Ops... il link!

strillo

2 commenti:

  1. Non si dovrebbero fare delle classifiche perché ogni cosa che facciamo, se la facciamo con amore e passione, merita di essere apprezzata e amata totalmente. A me, comunque, questa é quella che mi ha emozionato di più. GM

    RispondiElimina
  2. ... vale anche per me.
    Grazie GM e alla prossima.

    strillo

    RispondiElimina

scrivi di seguito il tuo commento, anche come anonimo se preferisci