lunedì 5 luglio 2010

D’accordo ragazzi, avete ragione!

Ho scritto che questo è il blog di uno scrittore alle prime armi e, almeno in qualche spot, cerco di mantenere fede all’impegno preso.
Per fugare ogni dubbio, "beccatevi" questo! :-)

Mi trovo davanti al solito blocco – catastrofico! – dello scrittore di fronte al foglio bianco… per mia fortuna c’è questo blog su cui sfogarmi, ci siete voi a leggermi e a tenermi alto il morale.

Ho stampato il regolamento di un premio letterario giunto alla seconda edizione; è alla mia portata, ma cosa scrivere? Maledetti regolamenti che NON stabiliscono il tema o i temi da sviluppare!
Lo so, è un controsenso, ma almeno potevo mettermi il cuore in pace dicendo a me stesso: “Non sono in grado”; oppure: “Non sono pronto”.
In cantina – o nel cassetto, come preferite – ho più di un progetto, ma da quale partire?

Le CRONACHE ANSEATICHE possono andar bene: sono praticamente terminate e ci vuole veramente poco tempo per farne una raccolta di racconti.
Ma in più di un’occasione mi sono convinto che hanno bisogno di una revisione totale; morale della favole, rimangono nel cassetto pronte a prendere forma in un’altra occasione.

Altro sogno nel cassetto, anche se più datato e sicuramente bisognoso di una ristrutturazione degna di un rustico diroccato di campagna (o montagna se vi piace di più), è I MIEI PRIMI 10.000; si tratta di un diario motociclistico nato in seguito all’acquisto dell’ultima moto (attualmente ancora in mio possesso).
Sono i pensieri del “vero” motociclista, quello che non solo si diverte a guidare il proprio mezzo insieme a uno stuolo di amici centauri, ma che in più di un’occasione decide di fare una gita in solitaria… di qui il titolo (comunque provvisorio) che ricorda quello di un libro di Messner, grande alpinista con la vocazione delle scalate in solitaria di famosissimi “8.000” (Sopravvissuto: i miei 14 ottomila).
Gli appunti sono ancora in un blocco per stenografia; li scrivevo ogni lunedì mattina sul treno, quando facevo Torino-Milano tutti i giorni per lavoro… che bei ricordi!

Questa settimana sono in vacanza e credo riuscirò a trovare lo spunto giusto per cominciare questa nuova avventura; ho tempo fino al 30 novembre…

Intanto, buona estate a tutti.

strillo

Nessun commento:

Posta un commento

scrivi di seguito il tuo commento, anche come anonimo se preferisci