mercoledì 22 settembre 2010

Elogio di Sbirulino.


“... Oggi (ieri, ndr) Sbirulino è volato via, è andato a far sorridere altri bambini, in un altro mondo, in un altro cielo...”

Ho trovato molti commenti sul web, ma questo è quello che mi è piaciuto di più in assoluto; per dovere e simpatia, questo è il link.

Non sono in grado di tracciare il percorso di vita di Sbirulino: in quegli anni cominciavo a crescere e la televisione non era il mio maggior punto di riferimento...

Sono in grado, però, di distinguere – forse perché fa parte del mio lavoro – una televisione di qualità da una televisione... meglio lasciar perdere ogni tentativo di identificazione, nominale o no, della TV di oggi!

Sandra e Raimondo sono – e sempre saranno – la qualità televisiva per eccellenza; naturalmente non sono gli unici esponenti di questo mondo dimenticato, di quest’isola di dinosauri che sempre più si sta spopolando più per motivi anagrafici che altro.

Un grazie sincero, però, anche oggi (ieri) lo dobbiamo: viva Sbirulino, viva Casa Vianello, viva tutte le risate che questi due grandi hanno strappato a me, a voi e a tante generazioni.

Ciao Sandra... e ricordati di correre incontro a Raimondo, come in quella sigla di uno dei tanti varietà... eravate su una spiaggia, oggi vostro ultimo e definitivo approdo: una coppia per sempre!

strillo

Nessun commento:

Posta un commento

scrivi di seguito il tuo commento, anche come anonimo se preferisci